Quando effettuare il controllo ortopedico del bambino

Ortopedico bambinoLo scheletro è la struttura portante del nostro organismo, l’impalcatura che lo sostiene e contribuisce a renderne possibili i vari movimenti; ora durante l’accrescimento anche lo scheletro può andare incontro a dei difetti di sviluppo a delle deviazioni a delle deformità, e tali disturbi scheletrici portano naturalemente a difetti delle forma corporea talora lievi ed inavvertibili, altre volte visibilissimi e antiestetici, non di rado tali da compromettere più o meno gravemente l’efficienza motoria dell’organismo.

Lo specialista che si occupa delle deviazioni dalla norma in fatto di sviluppo scheletrico è l’ortopedico, medico specialista in clinica ortopedica.
Il suo intervento durante l’et dello sviluppo è molto importante.
I difetti dell’accrescimento dello scheletro sono infatti tutt’altro che rari, si potrebbe dire anzi che sono molto frequenti, specie in certe fasi dello sviluppo.
Alla nascita e nel primo anno di vita si possono riscontrare con una certa facilit delle deformit e dei disturbi di ossificazione a carico dell’articolazione dell’anca, fino alla cosiddetta sublussazione o anche alla vera e propria lussazione dell’articolazione, la quale comporta delle conseguenze talvolta piuttosto serie.
Verso i due o tre anni è di comune osservazione il piede piatto e il cosiddetto valgismo, del ginocchio.
Quest’ultima forma si ha quando il bambino tiene le ginocchia troppo ravvicinate fra loro in rapporto alla posizione dei piedi cioè con le gambe a X.
In seguito durante l’et pubertaria si verificano delle incurvature della colonna vertebrale in particolare la scoliosi.

Il controllo ortopedico quindi deve essere effettuato regolarmente ed al momento giusto.
La prima visita ortopedica è consigliabile farla intorno ai 6 mesi.
Lo specialista per prima cosa fa una radiografia al bacino per verificare l’assetto dell’anca ed il loro stato di ossificazione.
Principalmente per le femmine questo controllo è importantissimo perchè presentano più facilmente alterazione a carico delle anche anzi, il primo controllo per le bambine dovrebbe essere effettuato al secondo mese.

Verso poi i 13 anni si dovrebbe effettuare un altro controllo, accertarsi che il bambino cammini correttamente senza difetti imputabili a deformazione che prima non si era rilevata.
Poi ad ogni anno sar opportuno fare controllo fino dopo l’adolescenza, se vi si verificano deformit o disturbi di qualsiasi genere sar lo specialista ad indicare la frequenza con cui il bimbo dovr sottoporsi a nuova visita.
Ricordiamo che i difetti scheletrici piu comuni si risolvono bene e con interventi di modesta entit mentre essi possono aggravarsi se vengono trascurati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sar pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>