Dal biberon al cucchiaino quando inizia il divezzamento

DivezzamentoForse non tutti i genitori sanno che il succhiare rappresenta per il bambino il più grande e più inebriante dei piaceri.

Un piacere che per molti aspetti può essere paragonato al piacere sessuale dell’adulto; cioè un piacere più originario, più profondo, più radificato nella nostra natura, più travolgente e irresistibile.
Tutto questo perchè la prima fase della sessualità umana, come molti di voi probabilmente non sanno, è la fase della sessualità orale, cioè della sessualità legata alla bocca, e in definitiva al godimento della suzione.
Ne si evince che pretendere che un bimbo rinunci di botto al biberon per passare al cucchiaino è veramente pretendere troppo.
Tanto più che alla gioia della suzione si associa la soddisfazione di riempirsi lo stomaco che è un altro dei piaceri originari di noi esseri umani.

Cosa succede all’inizio del divezzamento ?

Il bambino deve adattarsi a mangiare in modo completamente diverso rispetto a come aveva fatto fino a poco prima e come abbiamo visto poco sopra in modo molto meno soddisfacente; non più l’ebrezza della suzione ma lo scostante e converrete con noi meno appagante e più complicato approccio al cucchiaino.

Il vostro bimbo in questo momento si trova di fronte a un oggetto per lui nuovo, freddo, scomodo, disagevole verso il quale si scatena una naturale “antipatia” da parte sua.
Nella fase del divezzamento tra bambino e cucchiaio si scatena un’aperta ostilità, senza che mamma e papà se ne accorgano essi diventano nemici inconciliabili, e il vostro bebè ve lo dimostra chiaramente con il pianto e il rifiuto verso la pappa.

La fame solo quella a volte lo costringe a passare sopra al suo primo amore, e… cari genitori ricordatevi che da questo momento il bambino deve anche imparare a convivere con le nuove consistenze del cibo, ma la guerra tra lui e il cucchiaino non è che all’inizio, anzi è guerra aperta.
Va bene per la pappa, pensa il pupo, ma almeno datemela con il mio biberon, e non con quello orrendo arnese !

Leggendo questo articolo probabilmente vi verrà da sorridere però è bene che i genitori sappiano che questa difficoltà del cucchiaino non è molto facile da affrontare, nè, tanto meno, da superare.
La fase del divezzamento va presa molto sul serio, ma soprattutto non si può certo risolvere semplicemente con la violenza, con l’imposizione
pura e semplice, e non si può ignorare somministrando il pasto al bimbo con il poppatoio come egli invece gradirebbe.

Amici genitori usate tatto, molto garbo, molta comprensione, ma anche fermezza, oltre a una dose incredibilmente grande di pazienza.
Nel nostro negozio di Corso Italia, 30 a Busto Arsizio potrete chiedere aiuto e dei suggerimenti alle nostre operatrici da anni “mamme a disposizione delle mamme” oppure scriverci con il form dei commenti che trovate qui sotto.

Tweet: Il divezzamento il drammatico momento del passaggio dal biberon al cucchiaino. http://ctt.ec/7iwUo+

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>