Che Bello Inizia A Gattonare

Nel bambino il gattonamento rappresenta la prima tecnica per muoversi in modo autonomo.
Facendo leva su mani e ginocchia il bimbo procede a quattro zampe, anche se in realtà molti piccoli impiegano tecniche diverse rispetto a questa versione classica.
Ad esempio alcuni fanno forza sui gomiti e cercano di trascinare le gambine stese dietro, altri oltre alle manine appoggiano a terra i piedini e non le ginocchia (la tipica posizione dell’orso), altri poi si muovono in retromarcia, strisciano il sederino e cercando di spingere le braccia.

Gattonamento Bambini

Comunque risulta difficile stabilire una regola unica, in quanto poi ogni bambini adotta la propria metodologia e soprattutto i propri tempi.
E qualsiasi sia poi la tecnica adottata, il gattonamento è una tappa fondamentale verso la conquista della posizione eretta e dei suoi primi passi. Solitamente questo si manifesta intorno agli 8-10 mesi di vita. Ma ripetiamo, non preoccupatevi se il vostro bimbo inizia più tardi e non segue i ritmi dei suoi coetanei.

A volte poi può accadere che il bimbo salti addirittura in toto la fase del gattonamento, anche questa situazione non deve allarmare i genitori che non devono forzare il bimbo a gattonare.
Alcuni infatti passano direttamente alla posizione eretta senza particolari effetti sul regolare procedere del suo sviluppo locomotorio. Una volta iniziata la fase del gattonamento mamma e papà non devono aver troppa fretta di superare questa fase cercando di far camminare il bimbo quanto prima. Il gattonamento serve ad infondere nel piccolo una maggior sicurezza ed a rafforzare i suoi muscoli dorsali preparandoli a sostenere il peso del corpo una volta che passerà in posizione eretta.

Con il gattonamento poi il piccolo risulta esser più esposto al rischio di farsi male o entrare in contatto con oggetti o sostanze potenzialmente pericolose, quindi è necessario stare più attenti ed adottare alcuni semplici accorgimenti: ricoprire gli spigoli, bloccare gli accessi alle scale con i cancellini, coprire le prese elettriche e riporre detersivi e medicinali e tutte le sostanze pericolose in luoghi non accessibili al bambino (ad esempio nei pensili in alto).

Vediamo in breve le tappe dello sviluppo motorio dei nostri bimbi: tra i 5 e i 7 mesi impara a stare seduto; tra gli 8 e i 10 inizia a gattonare; tra i 10 e i 12 prova ad alzarsi sostenendosi a degli appigli; tra i 12 e i 14 muove i primi passi appoggiandosi a dei sostegni: tra i 14 e i 18 cammina da solo. A 24 mesi raggiunge una discreta coordinazione dei movimenti che gli permette di correre, saltare e salire le scale. E il tuo bimbo a che età ha cominciato a gattonare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>