Stokke Tripp Trapp e Unicef: Insieme per il sociale

In occasione dei quarant’anni dell’azienda e del suo prodotto di punta, Stokke ha deciso di sostenere il progetto “Scuole per l’Africa” dell’ UNICEF con una donazione speciale.

Stokke infatti è convinta che i bambini abbiano un diritto fondamentale all’istruzione, indipendentemente dalle circostanze. Eppure, in alcune parti del mondo come l’Africa subsahariana, un terzo dei bambini non ha la possibilit di andare a scuola. Dei bambini che riescono ad andarci, è purtroppo elevatissimo il numero di quelli costretti a lasciarla: ogni anno, infatti, sono circa 10 milioni i bambini dell’Africa subsahariana che non finiscono la scuola elementare.

Stokke Per Africa

Stokke Per Africa

Il progetto “Scuole per l’Africa” è stato varato nel 2004, in collaborazione con la Fondazione Nelson Mandela e la Peter Krämer Stiftung, che hanno donato circa 5 milioni di dollari, e si pone l’obiettivo di raggiungere tutti i bambini svantaggiati. Da allora, ha ricevuto donazioni per milioni di dollari da aziende, donatori statali e singoli di tutto il mondo.

Con un programma scolastico incentrato su discipline olistiche a misura di bambino, il progetto UNICEF “Scuole per l’Africa” cerca di fornire un’istruzione di qualit ai bambini più svantaggiati, compresi quelli vittime di discriminazioni e molestie o che vivono in condizioni di estrema povertà, instabilit politica o disastri naturali.

I primi risultati promettono bene: a dicembre 2010 erano circa 5 milioni e mezzo i bambini africani ad avere ricevuto un’istruzione migliore grazie a questa iniziativa.

La donazione di Stokke a “Scuole per l’Africa” consentir di costruire due nuove scuole con 12 aule dove ce n’è maggiore bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sar pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>