Il suo primo amore – Succhietto airflow bpa free

Da sempre il succhietto, alias ciuccio, è considerato un preziosissimo amico del piccolo nel corso dei suoi primi mesi, in quanto lo rassicura e lo tranquillizza.
Infatti per i neonati succhiare è un istinto naturale, già presente quando si trovano all’interno della pancia della mamma, dal quinto mese in avanti. Benché il ciuccio sia un surrogato della suzione (infatti la sua forma richiama quella del capezzolo materno), la sua principale funzione è quella di avere un significato psicologico di rassicurazione e gratificazione in quanto stimola la produzione di serotonina, l’ormone del “buonumore” che porta calma e serenità.

Succhietto Bambini

Quindi molto utile per placare il pianto del piccolo e sedare la sua ansia quando la mamma si allontana.
Ciò però non toglie che spesso offriamo il ciuccio al piccolo come rimedio per calmarlo, senza, pigramente, tentare altre forme di consolazione. Bisogna però tener presente che se la mamma allatta al seno, almeno nel corso del primo mese di vita del neonato, sarebbe meglio non usare il ciuccio in quanto la tecnica di suzione non è identica a quella del capezzolo materno, quindi questo potrebbe provocare un disorientamento nel piccolo che potrebbe poi non attaccarsi adeguatamente al seno, rendendo così dura la vita per la mamma.

Qualora invece il piccolo fosse alimentato fin da subito con latte artificiale allora nessun problema, in quanto la tecnica di suzione di ciuccio e biberon sono praticamente le medesime.
Inoltre numerosi studi hanno confermato che l’utilizzo del ciuccio nel corso della notte può fornire un’ulteriore protezione contro il rischio SIDS (la temuta sindrome della morte in culla che può colpire, sia pure raramente, i bambini nel primo anno di vita durante il sonno): questo perché il bambino, succhiando, non va incontro alle apnee notturne e non riesce a mettersi nella posizione prona (che sembra costituire un fattore di rischio). Erroneamente poi molti genitori pensano che il ciuccio costituisca un serio pericolo per i dentini, ma in realtà, fino ai 2-3 anni, il ciuccio non interferisce minimamente con la formazione delle arcate dentarie.

Quel che è sicuramente dannoso, invece, è l’abitudine di intingerlo in sostanze dolci prima di metterlo in bocca, poiché potrebbe favorire la formazione di carie, anche sui denti da latte. Nel nostro punto vendita potrete trovare un vasto assortimento di succhietti per il vostro bimbo ed oggi in particolare vi segnaliamo il succhietto Airflow BPA free di Philips Avent.

Le tettarelle Philips Avent rispettano il naturale sviluppo del palato, dei denti e delle gengive del tuo bimbo, sono in silicone e non contengono BPA. Proprio perché in silicone, sono inodore ed insapore e di norma durano di più di quelli in lattice.
Con sei fori nello scudo, offrono un maggior comfort per il bimbo. Disponibile nei colori bianco, azzurro e rosa. E il tuo bimbo che rapporto ha con il ciuccio? Raccontaci la tua esperienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>