Viaggiare in aereo col neonato. 8 cose da portare con voi

Il viaggio in aereo col neonato

Sono arrivate le tanto attese vacanze con la famiglia? Un dubbio frequente di ogni nuova mamma è quello sulla possibilità di viaggiare con il proprio neonato in aereo. Ebbene, questa avventura si può intraprendere. Basta seguire i nostri consigli!

Viaggiare in aereo con bambini

Il mio piccolo Giulio ha preso l’aereo per la prima volta, a soli sei mesi, per intraprendere un volo internazionale di tre ore. Solo all’idea che si potesse sentire male o potesse avere qualche fastidio durante la percorrenza, l’agitazione saliva, ma poi ho deciso di chiedere consiglio al mio pediatra e ogni dubbio è andato via. Il risultato? La sua prima carta d’identità era tenerissima e non abbiamo avuto nessun problema. Per non parlare della vacanza che, grazie al viaggio in aereo, abbiamo potuto trascorrere. Un’esperienza indimenticabile!

Le parole di Matilde, una mamma e nostra cliente affezionata, ci rassicurano. Il viaggio in aereo con un bimbo neonato è possibile. Basta prendere alcune precauzioni, parlare col pediatra prima del viaggio per le ultime raccomandazioni e munirsi di ogni “attrezzo da mamma” disponibile per affrontare il tragitto in aereo.
Prima di prenotare il viaggio, è meglio sempre consultare la compagnia aerea con la quale si viaggia o leggere le note informative disponibili sul portale online di ognuna di esse.
Non tutte le compagnie di volo, infatti, attuano la stessa politica in merito ai viaggi con bimbi piccoli. Per alcune di esse, il bambino che ha solo pochi giorni di vita, non può viaggiare, per altre il bambino che abbia pochi mesi invece può farlo, ma non è considerato a tutti gli effetti un passeggero e quindi non paga il costo relativo al viaggio. Per altre ancora, il minore paga un biglietto dal costo inferiore rispetto ad un passeggero adulto ed infine, in alcuni casi l’età del passeggero non conta e non vi è differenza di costo o disponibilità durante la prenotazione.

I prodotti da portare in aereo per il neonato.

Cosa portare in viaggio

La scena è questa: siete mamme da poco e state preparando la valigia per la vacanza. Il nostro primo consiglio? Riservate un po’ di spazio per tutto ciò che servirà al vostro bimbo neonato, poiché, come ogni mamma sa bene, è meglio essere previdenti!

Ecco cosa vi servirà per viaggiare con il vostro piccolo:

1. Ogni minore deve essere munito di un passaporto individuale o di una carta d’identità, a seconda che debba intraprendere un volo per una una meta europea o extra UE. E’ bene che richiediate questi documenti d’identità per tempo, circa due o tre mesi prima, poiché le procedure burocratiche legate al rilascio degli stessi potrebbero essere lunghe.

2. La maggior parte delle compagnie non consentono di portare in aereo il passeggino, che invece si deve lasciare al gate dell’aeroporto e sarà poi imbarcato nella stiva con gli altri bagagli. Se però prevedete di affrontare diversi viaggi in aereo con il vostro bambino, una soluzione è quella di acquistare un passeggino che sia conforme agli standard IATA, in merito alle dimensioni del bagaglio a mano, ossia Babyzen Yoyo. Questo innovativo passeggino, utilizzabile sin dalla nascita, entra perfettamente nella cappelliera di un aereo, poiché il suo ingombro da chiuso, udite udite, corrisponde a metà del volume occupato da un passeggino con chiusura a ombrello. Campione di compattezza, il suo peso totale è di soli 5,8 kg e si trasporta comodamente nella borsa con tracolla, accessorio, questo, di serie. Davvero pratico e ideale per gli spostamenti!

Passeggino Babyzen Yoyo

3. Durante il volo potrete tenere il vostro bimbo tra le braccia. Meglio chiedere se la compagnia aerea dispone di una culla (baby cot) o di un seggiolino da viaggio di cui usufruire. In caso contrario, portate la vostra navicella o il vostro seggiolino auto, se consentito. All’interno del nostro store trovate un vasto assortimento di questi prodotti. Ancora meglio, munitevi di un marsupio come quelli Baby Bjorn o una fascia porta bebè. Il bimbo sarà a contatto con il vostro corpo e si sentirà al sicuro.

4. Soprattutto durante la fase di decollo o atterraggio, è bene che il bambino abbia qualcosa da ciucciare, per contrastare la pressurizzazione e il dolore ai timpani delle orecchie. In circostanze del genere non è sempre possibile mettere a disposizione la mammella della mamma, ecco perché vi consigliamo di munirvi di biberon, come quelli Avent, disponibili in diverse dimensioni, e di ciucci.

5. Per riscaldare latte e bevande portate con voi un portabiberon termico come quello di Chicco oppure uno scaldabiberon. Meglio uno che sia utilizzabile anche in auto e quindi in aereo, come quello di Mebby.

6. Il piccolo potrebbe sporcarsi, quindi portate tutto il necessario per il cambio. Comodissimo è il pronto fasciatoio portatile di Skip Hop. E poi pannolini, salviette detergenti come quelle della linea Mammababy, un telo accappatoio per avvolgerlo, come quello di Stokke Nursery e, infine, almeno un cambio. Le tutine e i body Verdebimbi potrebbero fare al caso vostro!

7. In aereo, gli sbalzi di temperatura sono, purtroppo, frequenti. Quindi, portate con voi una copertina, nel caso il bimbo sentisse freddo.

8. In ogni kit di mamma che si rispetti non può mancare l’elemento ludico. Perciò non dimenticate un giocattolino che attiri la sua attenzione, come il sonaglino Tiny love a forma di sole, dolce e dal successo assicurato.

Visto? Il viaggio in aereo col bimbo neonato non fa più paura.
E allora buone vacanze amiche mamme!
L’affezionato team di Nidodigrazia

2 thoughts on “Viaggiare in aereo col neonato. 8 cose da portare con voi

  1. Gustavo

    Mi sembra più un articolo commerciale che informativo!

  2. Buongiorno Gustavo, ti ringraziamo per il tuo contributo. Noi di Nido di Grazia, siamo specializzati nella consulenza e vendita di prodotti per l’infanzia, i quali sappiano aiutare le neo mamme e i neo papà, durante le varie situazioni, che di devono affrontare ogni giorno con il bambino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>