Occhiali da sole per bambini. Perché è importante farli indossare.

Bambini con occhiali da sole.

Gli occhiali da sole per bambini non sono solo un accessorio moda bimbi, ma proteggono gli occhi sensibili dei più piccoli dai dannosissimi raggi uv del sole. Detto questo, come facciamo a convincere i nostri vispi, vivaci bambini a tenere in testa gli occhiali da sole?

Perché proteggere gli occhi dei bambini con gli occhiali da sole

Il sole degli ultimi anni è sicuramente più forte. Lo diciamo spesso quando il caldo arriva e ce ne rendiamo conto. Non è solo un’impressione. I dati di Nasa e organizzazioni climatiche mondiali, dimostrano che tra, buco dell’ozono, risalita di cicloni africani e anomalie climatiche, il nostro pianeta stia registrando, effettivamente, dei picchi record di caldo ed il sole, sulla nostra pelle, si fa sentire come non mai, provocando danni e fastidi. I nostri bambini, in questo caso, sono i soggetti più a rischio. Le mamme sanno già benissimo che la regola numero 1 è quella di proteggere i propri figli dal sole, utilizzando le creme solari. E questo va fatto non solo al mare, e non solo nei mesi prettamente estivi. Quello che forse molte mamme sottovalutano, però, è la necessità di proteggere anche gli occhi dei bambini, poiché, se non adeguatamente tutelati in tenera età, potrebbero avere problemi di vista in futuro.

Come mai, dirai?

Forse non tutti sanno che, quando parliamo di occhi e bambini, c’è da dire che, prima di raggiungere il primo anno di età, il 90% dei raggi UVA ed il 50% dei raggi UVB arriva alla retina del bambino.

Inoltre, nei primi 12 anni di vita, il cristallino (la barriera naturale che protegge la retina) non è ancora completamente sviluppato e quindi non è in grado di filtrare adeguatamente i raggi UV.Questo dato, diventa ancora più significativo se consideriamo che il 70 % dell’esposizione totale ai raggi Uv, nella vita media di una persona, avviene prima dei 17 anni.

E che dire delle vacanze? Ti ricordiamo che gli occhi dei bambini andrebbero protetti soprattutto in viaggio, quando si va al mare o in montagna. La sabbia, infatti, riflette più del 20% dei raggi Uv, l’acqua dal 10% al 30%, la neve l’85% dei raggi UV.

Ma la delusione più grande ci arriva proprio da loro, le amate/odiate nuvole. Ci mettono di malumore, abbiamo sempre pensato, ma almeno ci proteggono dal sole. e invece no! Il 90% dei raggi UV passa attraverso le nuvole. È indispensabile, quindi proteggere gli occhi dei bambini anche quando il cielo è nuvoloso.

Come vedi, cara amica mamma, proteggersi con occhiali da sole, conformi e sicuri, è fondamentale per la salute degli occhi dei bambini, a lungo termine.

Quali occhiali da sole per bambini

Decretata l’importanza dell’utilizzo degli occhiali da sole per bambini, rimane da discutere una problematica non indifferente. Calma, lo so, ci arrivo subito. Come facciamo a far indossare gli occhiali da sole ai nostri bambini?

Sicuramente non è un’impresa facile perché gli occhiali da sole per bambini sono comunque un accessorio, e come tale, non sembrano indispensabili. C’è poi da dire che i bambini, per definizione, corrono, saltano, insomma, si muovono certamente più di noi grandi, e soprattutto in tenera età, cercano di togliersi cappellini, borsette, occhiali ed ogni altro accessorio moda appiccicato dalla mamma, che, per disperazione, chiede il favore al figlio di stare immobile solo per il tempo di una foto. Cheese e via! Si possono buttare.

Già, però abbiamo appena detto che gli occhiali da sole per bambini sono fondamentali e allora? Come si fa?

  1. Si abitua il proprio figlio a indossare gli occhiali da sole per bambini, già dalla nascita, affinché non senta l’accessorio come un corpo estraneo e si adegui al suo utilizzo costante. Senza Capricci!
  2. Si prediligono occhiali da sole con elastico. In questo modo non scivolano via.
  3. Si scelgono quelli giusti.

Noi ti consigliamo gli occhiali da sole Chicco e Ki Et Là.

Occhiali da sole per bambini Chicco

Gli occhiali da sole per bambini Chicco, oltre ad essere disponibili sia per maschietto che per femminuccia, e in diverse taglie per ogni età, anche per neonati, sono conformi alla Direttiva UE 89/686/CEE, e sono realizzati in materiale atossico, antiurto, resistente, ipoallergenico e waterproof.

Presentano lenti polarizzate, quindi sono in grado di fermare i raggi ultravioletti ed eliminare gli effetti della luce polarizzata emessa da superfici lucide, aumentando il contrasto e migliorando la percezione dell’immagine.

La montatura, infine, è totalmente morbida e flessibile. Quindi adatta alle manine laboriose dei bambini (che conosciamo bene).

Bambini che indossano occhiali da sole Ki et Là.

Occhiali da sole per bambini KI Et L

Chi è là? Se il bimbo vede bene, è più sicuro e consapevole. Ecco perché dobbiamo occuparci dei suoi preziosi occhietti. Gli occhiali da sole per bambini e neonati Ki Et La, sono disponibili in 3 modelli: Diabola, Jokaki e Jokala.

Sicuri, comodi, trendy e infrangibili, sono alla moda, ma anche pratici.

Colorati, confortevoli da indossare danno al tuo bambino un look davvero simpatico e modaiolo. Tuttavia non è solo per questi motivi che gli specialisti ne consigliano l’utilizzo. Come ti spiegavo nel primo paragrafo di questo post,  è bene che i bambini utilizzino sin dalla nascita gli occhiali da sole, per proteggersi dagli effetti negativi del sole sugli occhi ancora non completamente sviluppati.

Gli occhiali da sole per bambini Ki Et modello Diabola, seguono la crescita del bambino, perché reversibili. 2 misure disponibili per un’unica montatura consentono di regolare la posizione del nasello, per bimbi da 0 a 18 mesi.

Tutti e 3 i modelli di occhiali da sole per bambini Ki et Là, inoltre, presentano lenti che coprono perfettamente l’occhio del bimbo, ideali per proteggere l’occhio del bimbo anche quando guarda in sù. Le lenti inoltre sono in policarbonato, antigraffio, di categoria 4 (massima protezione da raggi UVA e UVB), e di alta qualità ottica, con possibilità di addattarsi a lenti graduate. Questi occhiali sono gli unici, infine, ad avere lenti con filtro bloccante Blu (filtro Blue Blocker), che filtra la luce blu, bloccando i raggi più abbaglianti e dannosi.

La montatura è molto leggera, morbida e flessibile, e non esegue nessuna pressione sulle tempie del bambino.Infrangibile al 100%, è realizzata in elastomero, ossia con materiale resistente alla torsione ed ipoallergenico. L’occhiale è inoltre realizzata in un unico pezzo grazie al sistema Zig Zag. La montatura e le lenti, quindi, non contengono alcuna vite e non vi è alcun pericolo di ingoiare pezzi. Cosa ancora più importante, la montatura inoltre è flessibile, con apertura a 180° e presenta un elastico posteriore regolabile, affinché il bambino non tolga gli occhiali.

Ah, a te che sei attenta all’ambiente, Ki Et Là piacerà tantissimo. L’occhiale infatti è realizzato senza Bisfenolo, in materiale 100% riciclabile. Il sacchetto che contiene gli occhiali (in cotone organico) ed il packaging sono completamente riciclabili.

Che ne dici mamma, quest’estate li indossiamo gli occhiali da sole?

Fonti:
Nasa, Centrometeo, Ki et La.

Immagini da: www.kietla.fr

Zia Cin

Chi sono Cinzia Margarito

Copy webwriter, Blogger e Social Media Manager, ma prima di tutto, on e off line, Zia per vocazione. Scrivo con la radio accesa, parlo troppo, riciclo e creo, talmente tanto, da non riuscire a seguire neanche una ricetta. Abito la Rete, ma vivo ancora dove il prato macchia i jeans.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>