Allattamento naturale o artificiale? I vantaggi di entrambi

Bambino che allatta al seno.

Allattare fa bene sia al tuo bimbo che a te. Il tuo latte è ricco di sostanze nutritive e renderà forte il tuo piccolo, ma solo tu puoi decidere se allattare al seno oppure con latte artificiale.

Allattamento artificiale. I vantaggi

Poco tempo fa abbiamo parlato di allattamento e di consigli utili per affrontare questo delicato momento della vita di una mamma e di un bambino. Ai nostri pareri si saranno aggiunti sicuramente quelli della mamma, del pediatra, delle amiche che hanno già figli, ma ora prendi un bel respiro e decidi con la tua testa. Noi, per aiutarti, ti daremo alcuni suggerimenti aggiuntivi.
Se infatti stai pensando di procedere con l’allattamento artificiale, possiamo aiutarti. L’allattamento artificiale è una soluzione valida, che può iniziare sin dalla nascita del bambino oppure subentrare dopo alcune settimane di allattamento naturale. Stiamo parlando della somministrazione del latte al neonato secondo modalità differenti da quelle che prevedono la suzione al seno della mamma e tramite sostanze differenti dal latte materno. Il latte artificiale è prodotto attraverso la trasformazione del latte di mucca. Ma veniamo ai vantaggi di questa tipologia di allattamento.

Giusti o discutibili sul piano morale, ci sono alcuni motivi per cui puoi scegliere di allattare il tuo bambino in maniera artificiale. Le ragioni possono essere le seguenti.
1. Risolvere il problema della suzione debole del tuo bimbo o del suo assoluto rifiuto ad allattare dal tuo seno.
2. Nutrirlo quando il latte materno finisce o manca completamente.
3. Non rischiare di trasmettergli infezioni e malattie gravi di cui soffri.
4. Assumere medicinali per curarti, senza la paura che siano incompatibili con l’allattamento.
5. Evitare i fastidi ed i dolori derivanti dall’allattamento al seno, che a volte diventano insopportabili.
6. Somministrare una bevanda molto calorica che facilita il sonno al tuo bimbo un po’ irrequieto.
7. Dividere con il tuo compagno l’onere di nutrire il piccolo durante la notte, per non perdere sonno e rimanere più calma e lucida durante il giorno.
8. Allontanarti dal tuo bambino, qualora sia necessario, anche per periodi medio lunghi.
9. Tornare al più presto a lavoro, qualora si abbia l’impellenza per motivi contrattuali.

Contenitori latte.

Allattare al seno. I benefici

La tua scelta, tuttavia, potrebbe ricadere sull’allattamento naturale. Come ci spiegano i pediatri, il latte materno è il latte più adatto per il “cucciolo” d’uomo.

I vantaggi del latte materno per il bambino

Ed ecco i principali vantaggi di questo tipo di latte per il tuo bambino.
1. Consente ed assicura una crescita fisiologica.
2. Protegge il bimbo da infezioni intestinali, virus e batteri.
3. Rende il sistema immunitario più forte, fornendo al bimbo anticorpi e sostanze nutritive fondamentali allo sviluppo degli organi.
4. Contribuisce a diminuire il rischio di allergie ed altre malattie, durante la crescita.
5. Previene l’obesità e abitua il piccolo ad autoregolarsi circa l’assunzione di latte.
6. Con l’allattamento al seno, si crea un legame con la mamma più stretto e duraturo nel tempo.

10 motivi per cui una mamma potrebbe scegliere di allattare al seno

L ’allattamento al seno prevede anche dei benefici per la mamma, da non sottovalutare.
1. La mamma si rilassa e il suo stress si riduce notevolmente.
2. Allattando al seno la mamma brucia quotidianamente molte calorie e quindi torna in forma in breve tempo.
3. Il seno aumenta per un aspetto ancora più femminile.
4. Allattando, l’organismo è stimolato a rilasciare ossitocina, un ormone che favorisce le contrazioni uterine. Dunque si avvertono dei dolori, ma è normale ed anzi, significa che l’utero si contrae per ritornare alle sue dimensioni originarie.
5. Si riduce il rischio che la mamma si ammali, dopo la menopausa, di osteoporosi, nonché il rischio di tumore al seno e cancro alla mammella.
6. Diminuisce anche il rischio di ammalarsi di depressione post partum.
7. La mamma ecologica sarà contenta, perché il suo latte è assolutamente ecologico e non inquina.
8. Con tutti gli accessori disponibili per l’allattamento al seno, i tiralatte ed i contenitori adatti alla sua conservazione, la mamma non ha alcun problema quando deve allontanarsi per brevi periodi dal bambino.
9. Allo stesso tempo, quando la mamma è in giro con il bebé, non ha bisogno di portare con sé biberon, sterilizzatori ed altri accessori, perché allattando al seno, ha già tutto quello che le serve per nutrire il suo bambino.
 10. Allattando al seno si risparmiano tanti soldi. Il latte artificiale costa e si consuma in grandi quantità.

Ora che conosci i vantaggi dell’uno e dell’altro metodo di allattamento, quale sceglierai per tuo figlio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>