Gravidanza: sintomi e malesseri

Sintomi e malesseri in gravidanza.

Quali sono i sintomi di un inizio di gravidanza? Quali sono i malesseri di uno “stato interessante”? Ma soprattutto, a giudicare dalle nausee e le altre premesse, sarà davvero interessante questo stato?

Si scheeeerza, dai! Certo che sarà interessante! Sarà magnifico.

Lo sai anche tu: ci sono donne che sognano di diventare madri da sempre. Altre invece rimangono incinta senza aver mai pensato di poter essere mamme. Eppure c’è un sentimento che le accomuna tutte queste differenti tipologie di donne, durante la gravidanza: un’infinita gioia per il miracolo che accadrà di lì a poco.

Ma andiamo con ordine!

Sintomi di una gravidanza

Innanzitutto hai dubbi, non sai se sei incinta? Beh, non ascoltare chi ti dice “Se non hai dolore al seno, non sei incinta”, oppure “Ogni donna capisce di essere incinta quando ha nausee immotivate” ancor meno chi blatera “Nel tuo cuore sai se sei incinta”. Le esperienze delle altre donne, tue amiche e conoscenti, saranno pure educative, ma fino ad un certo punto. Come mai? Perché l’unica verità sulla gravidanza condivisibile da tutti è che ogni gravidanza è diversa, così come ogni donna e ogni figlio.

I sintomi di una gravidanza più comuni sono sicuramente: nausee (mattutine o serali), emicrania, dolori al seno, bisogno impellente di urinare più volte al giorno, dolori addominali, decimi di febbre, brividi di freddo, irritabilità e in generale tutti i sintomi di una gravidanza in corso possono coincidere con i sintomi di un ciclo mestruale in arrivo. Facile capire quindi, vero?

Sent’ammé: il test di gravidanza, a questo punto, sarebbe un ottimo inizio. Soprattutto se noti un ritardo nel tuo ciclo mestruale. Tuttavia, te lo anticipo, l’unica certezza di essere incinta ce l’avrai dopo aver fatto delle analisi del sangue per controllare i valori Beta Hcg che misura la quantità dell’ormone della gravidanza, a partire dal concepimento. Beta Hcg andata e ritorno. Cioè dovrai fare delle analisi, farle vedere ad un medico e poi rifare lo stesso prelievo di sangue dopo una settimana, per avere l’assoluta conferma che la gravidanza c’è e continua. Ecco, in quel momento e solo in quel momento, potrai dire: cavolo, diventerò mamma!

Malesseri in gravidanza

Sempre in base al principio che ogni “dolce attesa” può essere più o meno tale, ti ricordiamo che non tutti i malesseri si presentano e si presentano nelle stesse modalità, ed in ugual misura, durante una gravidanza. È tutto molto soggettivo e scoprirai che ogni donna ha esperienze differenti.

Ed ora vediamo quello che potrebbe succedere.

Malesseri e sintomi in gravidanza: dolori al seno

Le ghiandole mammarie, si modificano sin da subito sotto l’effetto del progesterone. Noterai sicuramente un dolore (sopportabile) al seno. Nessuna paura! Sta cambiando in vista del futuro allattamento. Oltre al dolore, potrai notare un cambiamento nelle dimensioni e nei capezzoli. Tutto normale. Ti consiglio, però, di iniziare sin da subito a utilizzare la crema anti smagliature. Appariranno in seguito, ma prevenire è meglio che curare.

Malesseri e sintomi in gravidanza: dolore alla pancia

L’utero si allarga per ospitare il nuovo membro della famiglia. Alcune donne non avvertono mai dolori addominali ma ti avverto: potresti avere anche dolori alla pancia abbastanza forti. Non ti spaventare, ma chiedi comunque consiglio al tuo medico. Sono normalissimi ma potrebbe aiutarti una cura ad hoc prescritta dal tuo ginecologo. Inoltre, se soffri già di colite o sindrome del colon irritabile, aspettati uno speciale gonfiore, soprattutto nei primi mesi di gestazione. Hai presente la sensazione di aver mangiato carciofi per una settimana intera di seguito? Col tempo imparerai a gestirla e a…eliminare il caffé.

Malesseri e sintomi in gravidanza: dolore alla schiena

Sei magra? Longilinea? La gravidanza non guarda in faccia nessuno! Ti guarderai allo specchio e lo sarai ancora, ma a giudicare dal tuo mal di schiena, ti sembrerà di avere 100 kg in più. Ebbene sì! Alcune donne, in gravidanza, soffrono di mal di schiena, spalla e sciatica. Si tratta di malesseri normali e legati alla gestazione, ma anche ai cambiamenti del corpo e all’allargamento dell’utero che sposta gli equilibri all’interno del tuo corpo. Di conseguenza cammini in maniera non adeguata e la spina dorsale ne risente.

Malesseri e sintomi in gravidanza: vene varicose e gonfiore alle gambe

Le vene varicose, durante la gravidanza, possono comparire sulle gambe o in altre zone del corpo. Niente di estremamente pericoloso ma più che altro fastidioso. Ad ogni modo meglio sempre interpellare il proprio medico/ ginecologo, per un consulto presso un esperto.

Oltre alle vene, durante la dolce attesa, i fastidi alle gambe possono riguardare: il gonfiore delle caviglie, i crampi muscolari, le gambe gonfie, la percezione di freddo e i formicolii agli arti inferiori. Intorno al quinto mese di gestazione infatti, il bambino comprime le strutture venose del bacino, e questa pressione provoca un ritardato ritornovenoso.

Donna incinta nel primo trimestre.

Malesseri e sintomi in gravidanza: perdite bianche

La secrezione di estrogeni durante la gravidanza, potrebbe farti perdere del liquido bianco. Se non è accompagnato da bruciore, non c’è niente di cui preoccuparsi. Nel caso di bruciori oppure forti odori, chiedi al tuo medico, potrebbe essere necessario effettuare un tampone e verificare la presenza o meno di infezioni, ovviamente curabili.

Malesseri e sintomi in gravidanza: nausee e bruciore di stomaco

Paura delle nausee? Molte donne non presentano assolutamente questo sintomo, anzi! In gravidanza, a causa degli sbalzi ormonali, potresti trasformarti in un mostro divora cibo. Cibi che non ti hanno mai appassionato potrebbero diventare addirittura il tuo chiodo fisso.

Per alcune donne invece le nausee arrivano di mattina o di sera. Ma poi passano. In genere dopo il primo trimestre. Per combatterle può aiutare la tisana allo zenzero, le chewingum specifiche per donne in gravidanza e assaggiare qualcosa di secco come un cracker o tarallino. Ma occhio a non mangiarne troppi, uno tira l’altro!

Malesseri e sintomi in gravidanza: giramenti di testa ed emicrania

Sempre nel primo trimestre, molto diffusi sono i capogiri, dovuti ad un naturale abbassamento della pressione in quella fase. Passeranno, ma attenzione a non alzarti mai di scatto dal letto o dal divano e soprattutto quando sei a digiuno. per quanto riguarda l’emicrania in gravidanza, invece, purtroppo colpisce alcune donne ed è sicuramente, non solo fastidiosa, ma anche invalidante durante il lavoro e le operazioni di vita quotidiana. Chiedi al tuo ginecologo come affrontarla, ma a non prendere da sola dei medicinali, perché potrebbero far male al feto. Anche l’emicrania passerà nel quarto mese di gestazione.

Malesseri e sintomi in gravidanza: tanta pipì

In gravidanza, l’aumento dei livelli di progesterone provoca cambiamenti sulla muscolatura della vescica che diventa un po’ più “rilassata”, soggetta a non trattenere più come prima i piccoli accumuli di urina e, a volte, a perdite. Lo so, è fastidioso, ma questo non deve portarti a bere di meno per esonerarti da situazioni scomode. Bere acqua in gravidanza è importantissimo e ti aiuta a scongiurare infezioni vaginali e cistite.

Malesseri e sintomi in gravidanza: sbalzi d’umore

E dopo tutti questi bei sintomi, la pipì che ti scappa spesso, l’emicrania, il dolore al busto che si allarga per ospitare il piccolino, le nausee e tutto il resto, non pensi che sentirsi un po’ irritabili sia il minimo? Eppure non sarà per tutto questo che potresti sentirti, a volte, molto arrabbiata o triste. No, tu sei abituata con il ciclo mestruale e lo sai bene, non ci sarà un vero motivo. Gli ormoni ne saranno responsabili e tu dovrai tenerlo ben presente, per non perdere le staffe con chi ti vuole bene. E, ricordandoti che tutti i sintomi ed i malesseri in gravidanza non colpiscono tutte le donne e non tutti insieme, pensa anche che la consolazione sarà la gioia più grande della tua vita: il tuo bimbo in arrivo! Ne vale la pena, vero?

Zia Cin

Chi sono Cinzia Margarito

Copy webwriter, Blogger e Social Media Manager, ma prima di tutto, on e off line, Zia per vocazione. Scrivo con la radio accesa, parlo troppo, riciclo e creo, talmente tanto, da non riuscire a seguire neanche una ricetta. Abito la Rete, ma vivo ancora dove il prato macchia i jeans.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>