Mamma nel 2016! I 5 buoni propositi per l’anno nuovo

Mamma e figlia nel 2016.

Arriva il 2016, l’anno in cui sei mamma per la prima volta o da poco, probabilmente il primo anno che trascorri con tuo figlio, l’anno in cui succederanno cose meravigliose, eventi unici e memorabili. Il periodo della tua vita che ricorderai per sempre, il 2016, e con lui, i buoni propositi per l’anno nuovo. Ebbene sì, quelli sono inclusi nel pacchetto e, tradizione vuole, siano dichiarati immediatamente prima di capodanno o nei primi giorni di gennaio. Si tratta di una dichiarazione di intenzioni, di una serie di promesse che farai agli altri, ma soprattutto a te stessa perché, come mamma, proverai nuove grandissime emozioni e spesso sbaglierai. Ma non preoccuparti, errare è umano e soprattutto noi siamo qui per offrirti consigli utili. Ecco perché oggi ti suggeriamo 5 buoni propositi per l’anno nuovo. Il nostro consiglio è quello di ripeterli ad alta voce, come fossero un mantra, convincertene e sforzarti di realizzarli. Per il bene di tuo figlio e per il tuo. Dai, in fondo sono solo 5 piccole promesse da fare a te stessa!

I buoni propositi per l’anno nuovo

1. Lo farò prendere in braccio ad altri esseri umani. Intendo esclusa me.

Ce la puoi fare. Dentro di te sai qual è la verità. Tuo figlio ti ama e con te avrà sempre un legame speciale, unico al mondo. Tuttavia ha bisogno di relazionarsi anche con altre persone, ricevere attenzioni e coccole da amici, parenti e chiunque gli voglia bene. Questo formerà il suo carattere, lo renderà versatile, allegro e di compagnia. Lo aiuterà a prepararsi ad un futuro distacco da te, quando, ad esempio, arriverà il momento dell’asilo e quando avrai necessità che qualcuno se ne occupi al posto tuo, per qualche ora. Rendi tutto più semplice già da ora. Lascia che anche altre persone lo prendano in braccio. Se piange quando ciò accade, è solo perché, fino ad ora, è stato abituato così. Ma le abitudini possono cambiare. Sei una mamma e, ormai, l’avrai capito: il suo bene (non il tuo) è una priorità.

2. Non lo giustificherò sempre, anche se ha le guance morbide.

Lo hai ripetuto ad alta voce? Bene, ora agisci! Tuo figlio è stupendo, morbidoso, tenero, un vero miracolo, ma, nonostante questo, non ha sempre ragione, non è sempre il bambino più bravo, non è sempre un angioletto. E anche se lo fosse, deve imparare che nella vita ci vuole diplomazia. Perciò smettila di giustificare ogni sua marachella con la scusa che è piccolo e non capisce, che ha sonno, che ha la febbre, che è nervoso perché stanno spuntando i dentini e via dicendo. Molto presto scoprirai che è molto più furbo di te e approfitta del tuo immenso amore per averla vinta su tutto. Un piccolo mostro divora coccole, ebbene sì, è questa la cruda realtà.

Buoni propositi di capodanno.

3. Lo lascerò libero di scegliere. Anche la suocera, lo giuro.

Nella Genesi si menziona il Libero Arbitrio. Tu ne hai mai sentito parlare? Ebbene, vale anche per tuo figlio. E anche qui, niente scuse. Non è ancora troppo piccolo, non è vero che non si rende conto e che non sa distinguere il bene dal male. Una mamma ha il compito di proteggere il proprio bambino da dolore e delusioni, è vero. Ma in alcuni casi, solo sbagliando comprenderà, da solo, la strada giusta da seguire. Sii una guida per lui, ma assecondando i suoi gusti e la sua personalità. Se gli regali la sua prima palla e la ignora perché preferisce il gioco della chitarra, è possibile sia più portato per la musica che per lo sport. Non lo amerai ugualmente? E per quanto riguarda la scelta di trascorrere il suo tempo con una persona piuttosto che con un’altra, lascia che sia lui a decidere. La nonna magari non starà simpatica a te, ma sicuramente entrambe volete il suo bene e non è giusto privarlo dell’affetto di un parente. Detto questo, se i primi passetti lo portano tra le braccia di tua suocera, morditi la lingua e permetti al bimbo di essere festeggiato. L’amore è contagioso e non te nei pentirai!

4. Ritaglierò un po’ di tempo anche per me. Tempo vero e senza forbici.

Da quando è nato non c’è che lui. Forse non lo ammetti ma è così. Tutto questo è normale, soprattutto se è il tuo primo figlio. Tuttavia stai perdendo il senso del tempo e della realtà. Tuo figlio è la tua priorità, ma ha bisogno di una mamma sana e felice. Perciò, ora che sono passati alcuni mesi dalla sua nascita, si cambia rotta. Da capodanno nuova vita! Troverai e dedicherai del tempo solo a te, alle tue passioni e a tuo marito. Bastano poche ore a settimana da dedicare alle amiche, allo shopping, allo sport, per tornare gradualmente a gestire la tua vita in maniera armoniosa, come mamma e donna. Noi tifiamo per te!

5. Diventerò migliore per lui e darò il buon esempio.

È il momento di fare un po’ di sana autocritica, non credi? Prima eri sola con le tue convinzioni, i tuoi “A chi importa”, i tuoi “Non cambia nulla”. Ora invece, sei e sarai per sempre sotto una lente d’ingrandimento, quella di tuo figlio. Già, perché lui ti ama, ti stima e si fida di te. È fermamente convinto che tutto ciò che fai è giusto e consentito. Perciò, anche in piccoli gesti e comportamenti, che ne dici di provare, dal nuovo anno in poi, a cambiare in meglio? Insegna a tuo figlio a perdonare, a non portare rancore, a non essere invidioso, a gioire dei successi altrui, a godere dei piccoli momenti di felicità, a condividere con gli altri, a ridere, a capire le situazioni e a mettersi in gioco. E fallo tramite te. Sono i tuoi atteggiamenti quelli che prenderà ad esempio per diventare una brava persona.
Come promesso abbiamo già finito. rapido e indolore vero? Solo 5 piccoli buoni propositi per l’anno nuovo dai quali tu, mamma, puoi prendere spunto per iniziare al meglio il 2016.

Ed ora veniamo agli auguri, quelli sinceri che facciamo a te e alla tua famiglia per quest’anno che inizia. E’ il principio della tua avventura da mamma e noi ti auguriamo di viverla a pieno, in un clima di amore e serenità.

Buon 2016 da tutto il team di Nidodigrazia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>