Bambini in vacanza. Come li intratteniamo?

Bambini che si divertono in vacanza.

La scuola è finita ed i bambini in vacanza sono finalmente liberi da orari e compiti. Nonostante la gioia di avere più tempo da trascorrere con i propri figli, per molti genitori, tuttavia, la fine della scuola rappresenta un problema. Accade, quando entrambi i genitori lavorano, e così, l’asilo e la scuola, sono un vero e proprio luogo di fiducia dove i bimbi trascorrono il tempo, in assenza di mamma e papà. “Come fare quando la scuola chiude?” Qualcuno si chiederà.

Intrattenere i bambini in vacanza, in effetti, non è un proprio uno scherzetto. Anzi! Carichi di energia come sono, i bambini tendono ad essere ancora più vispi e desiderosi di nuove esperienze. Dunque, come trascorrere i mesi estivi con loro, per farli divertire?

Cosa non deve mancare per i bambini in vacanza

Relax

Innanzitutto ricordiamo che i bambini in vacanza dalla scuola, hanno acculato per mesi una stanchezza simile a quella che possiamo avvertire noi adulti durante le ferie dal lavoro. Soprattutto nei primi giorni di vacanza, quindi, è bene concedere loro qualche lusso in più. I bambini hanno bisogno di riappropriarsi del proprio tempo, senza vincoli di orari e oneri. Permettere loro di alzarsi più tardi al mattino, andare a dormire oltre il solito orario, fare colazione senza fretta, ad esempio, sono piccole concessioni che consentono di generare relax e distacco da quella che è la vita durante tutto il resto dell’anno.

Gioco

Ciò che non deve mancare, soprattutto è il gioco, soli o con gli amici. La socializzazione è importantissima per i bambini in vacanza. Senza compagni di scuola imposti dall’istituto, sono proprio loro a decidere chi frequentare e chi no, sviluppando così capacit sociali e di scelta. Il gioco poi, è la vera essenza dell’infanzia. In estate, oltre ai giochi della propria cameretta da godersi senza limiti di tempo, i bambini possono dedicarsi ad attivit ludiche e giochi all’aperto. Correre, fare scherzi, giocare con l’acqua e divertirsi in mezzo alla natura. Tutto è possibile durante i mesi estivi, all’aria aperta.

Sport

L’estate è anche un’ottima occasione per praticare un po’ di sano sport. I bambini in vacanza, del resto, hanno più tempo da dedicare alle attivit sportive preferite. Inoltre, lo sport di estate si può praticare sia in maniera strutturata, affidandosi ad istituzioni, palestre ed istruttori competenti, a seconda dello sport prescelto, ma anche in maniera libera. Pensiamo al nuoto in mare, il calcetto con gli amici e la pallavolo in spiaggia o in piazzetta.

Bambini in vacanza.

Dove portare i bambini in vacanza?

Campi scuola

Se svolti e diretti da personale qualificato, i campi scuola sono esperienze molto costruttive per i nostri bambini. L’et adeguata per affrontare il campo estivo per la prima volta è sicuramente 7 o 8 anni. Prima di quell’età, un’esperienza fuori casa e lontano dai genitori potrebbe essere rischiosa. Ai bambini gi più grandicelli, invece, abituati gi alle regole sociali dalla scuola, il campo estivo risulta come un’occasione per fare nuove amicizie o per trascorrere del tempo con l’amichetto preferito. Inoltre l’esperienza è formativa e di crescita e, se effettuata in un ambiente protetto, giova anche all’educazione del bambino.

Eventi ed appuntamenti per tutta la famiglia

Gli eventi e gli appuntamenti di questa estate 2016 dedicati alla famiglia sono davvero tanti. Abbiamo la fortuna di vivere in uno dei Paesi più belli del Mondo, ricco di storia, cultura e paesaggi mozzafiato. Perché non trascorrere del tempo con i nostri figli scoprendo le bellezze italiane? Gli appuntamenti disponibili nei prossimi mesi, prevedono mostre, escursioni e feste kidfriendly. pensiamo al Festival del Gioco in Trentino, dal 24 al 30 Luglio, oppure gli eventi in programma presso il MUBA, il Museo dei Bambini di Milano. Ancora, “Prima di me” la mostra dedicata alle domande dei bambini, in calendario fino al 28 agosto, a Roma, presso il Palazzo delle esposizioni. E poi ancora tantissime attrazioni educative per bimbi e genitori, in tutto lo stivale.

Se sei interessato a conoscere tutti gli eventi e le visite dedicate ai bambini ed alla famiglia, noi abbiamo trovato sul web un elenco molto completo e aggiornato, che puoi consultare, sul sitofamilygo.

Un po’ di tempo con i nonni

I nonni attendono tutto l’anno la fine della scuola per trascorrere un po’ di tempo con i propri nipotini e bambini in vacanza. perché non accontentarli, dunque? Genitori in seconda istanza, i nonni conoscono le abitudini dei nipoti, le regole imposte dai genitori e sanno dare tutto l’amore che darebbero mamma e papà.

Mare o montagna con mamma e pap

Certamente un modo ottimale di trascorrere le vacanze è quello di passare più tempo in famiglia. Se i genitori riescono a far coincidere le ferie dal lavoro, la scelta migliore è quella di fare un bel viaggio o di concedersi piccoli momenti di gioia in famiglia. Il mare e la montagna, luoghi di natura per eccellenza, sono i posti consigliati per far svagare i più piccoli che, lontani dalla citt e dalla routine del resto dell’anno, ritrovano la grinta necessaria per affrontare di nuovo l’inverno. E vogliamo parlare dei ricordi che avranno una volta diventati adulti? Le vacanze con mamma e pap saranno per sempre nella memoria dei più piccoli, come un bellissimo sogno!

Godiamoci i nostri bambini finché sono piccoli e trascorriamo più tempo possibile con loro, perché gli anni passano in fretta e, bambini, si è solo una volta!

Buone vacanze a tutti voi!

Zia Cin

Chi sono Cinzia Margarito

Copy webwriter, Blogger e Social Media Manager, ma prima di tutto, on e off line, Zia per vocazione.
Scrivo con la radio accesa, parlo troppo, riciclo e creo, talmente tanto, da non riuscire a seguire neanche una ricetta. Abito la Rete, ma vivo ancora dove il prato macchia i jeans.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sar pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>